Search
Close this search box.
  1. Home
  2. Beauty
  3. Laser CO2 e cicatrici da acne
cicatrici da acne
Tecnologia largamente utilizzata in medicina. Trova molte conferme scientifiche nella terapia degli esiti cicatriziali da acne. Questo tipo di trattamento sfrutta un laser a anidride carbonica (CO2) per stimolare le cicatrici da acne e migliorare l’aspetto della pelle. L’esperienza clinica conferma la validità di questa tecnologia nella gestione di molti tipi di cicatrici, sia come trattamento esclusivo, sia come trattamento combinato alle altre tecniche ablative e/o rigenerative.

Cinque tipi di cicatrici da acne

La maggior parte dei tipi di cicatrici da acne rientrano nelle categorie generali delle cicatrici da acne atrofiche. Le cicatrici atrofiche includono tutte le cicatrici dentellate: icepick scars, rolling scar e boxed scar. Ci sono anche cicatrici in rilievo che sporgono dalla superficie della pelle, che possono essere cicatrici cheloidi o ipertrofiche. Prima di decidere un piano di trattamento, il tuo chirurgo estetico facciale identificherà quale tipo di cicatrici da acne hai:

Icepick

Appaiono strette e profonde, come se per realizzarle fosse stato utilizzato uno strumento appuntito.

Rolling

Appaiono strette e profonde, come se per realizzarle fosse stato utilizzato uno strumento appuntito.

Boxed

Sono cicatrici poco profonde e larghe, simili a crateri, che appaiono come forme dentellate, squadrate o ovali.

Come funziona

Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni. Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse.

Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle.

Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.

PRINCIPIO BASE

Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento.

Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.

Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree 
di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti.

La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.

PRINCIPIO BASE

Il laser CO2 frazionato funziona emettendo un raggio laser che crea migliaia di microfori nella pelle. Questi microfori sono detti “zone frazionarie” e lasciano aree di pelle intatta intorno ad esse. Questo processo è noto come “ablazione frazionata”. La procedura dura circa 20 minuti. La pelle deve essere preparata correttamente anche mediante l’applicazione di anestetico locale per ridurre il fastidio legato al trattamento. Al termine della seduta un protocollo domiciliare riduce i tempi di recupero che mediamente si attestano intorno a sette giorni.

GUARDA SU INSTAGRAM IL TRATTAMENTO

AVVERTENZE

Cosa dovresti sapere prima di sottoporti al trattamento delle cicatrici da acne:

  • L’acne dovrebbe essere efficacemente eliminata prima che inizi il trattamento delle cicatrici. Ciò garantisce che dopo il trattamento non si formino nuove cicatrici.
  • Il tuo trattamento sarà personalizzato. È noto che alcune combinazioni funzionano sulle cicatrici, ma ricorda che il trattamento dovrà essere completamente personalizzato in base alla pelle e ad altri fattori.
  • La “cancellazione” completa di cicatrici da acne, nei casi più massivi, non è solitamente realistica. Piuttosto, il trattamento ne minimizza l’aspetto nel tempo. 
Il tuo chirurgo estetico facciale ti aiuterà ad avere aspettative realistiche riguardo al grado di miglioramento possibile con il trattamento delle cicatrici da acne.
  • Scegli un team di esperti per il tuo trattamento: non tutti si occupano in modo specialistico di questi problemi. Per ricevere un trattamento individuale e comprensivo, scegli un chirurgo estetico facciale esperto che possa consigliarti un piano di trattamento unico solo per te.

i nostri articoli più recenti